Le fake news o “bufale” stanno invadendo la rete, in particolare i social media quali Facebook, Twitter e simili. Le notizie false stanno diventando un problema, in quanto modificano in modo “fraudolento” l’opinione su fatti e situazioni di interesse del cittadino, anche quando si tratta di questioni molto delicate e particolari.
Il Parlamento Europeo – si legge in una nota dell’Adoc Molise – ha proposto cinque consigli da seguire per smascherare le bugie e non farsi influenzare.
1. Controlla la testata. Conosci questo mezzo di informazione? Controlla la loro pagina “about” o “chi siamo”: se il tono è eccessivamente drammatico, sii scettico. Chi c’è dietro? Chi la finanzia? Verifica cosa dicono altre fonte autorevoli.
2. Controlla l’autore. Si tratta di una persona reale? Per ogni giornalista autorevole ci sarà una quantità di lavoro in rete che ne prova la professionalità. Verifica con una ricerca online. Se un autore utilizza un nome falso, è probabile che anche altre informazioni che diffonde siano false.
3. Controlla le fonti. L’autore usa delle fonti autorevoli nel suo articolo? Gli esperti citati sono dei veri specialisti della materia? Se le fonti dell’informazione sono anonime o vaghe, la notizia potrebbe essere falsa.
4. Pensa prima di condividere. Il titolo può essere allettante e generare molti click. Ma potrebbe anche essere una distorsione della realtà. O trattarsi di una notizia vecchia. O potrebbe trattarsi di satira. Se la storia è vera, i media tradizionali ne parlerebbero. Fai un confronto tra più media prima di arrivare alle conclusioni.
5. Segnala le fake news. Resta aggiornato sulle strategie usate da chi vuole diffondere notizie false. Segnala le potenziali fake news. Sensibilizza i tuoi contatti.
Anche lo stesso Facebook – informano dall’Adoc – si è attivato per sensibilizzare i suoi utenti, fornendo un decalogo di consigli. Eccolo. Non ti fidare dei titoli: le notizie false spesso hanno titoli altisonanti scritti tutti in maiuscolo e con ampio uso di punti esclamativi. Se le affermazioni contenute in un titolo ti sembrano esagerate, probabilmente sono false.
Guarda bene l’Url: un Url fasullo o molto simile a quello di una fonte attendibile potrebbe indicare che la notizia è falsa. Molti siti di notizie false si fingono siti autentici effettuando cambiamenti minimi agli Url di questi siti. Puoi accedere al sito per confrontare l’Url con quello della fonte attendibile.
Fai ricerche sulla fonte: assicurati che la notizia sia scritta da una fonte di cui ti fidi e che ha la reputazione di essere attendibile. Se la notizia proviene da un’organizzazione che non conosci, controlla la sezione “Informazioni” della sua pagina per scoprire di più.
Fai attenzione alla formattazione: su molti siti di notizie false, l’impaginazione è strana o il testo contiene errori di battitura. Se vedi che ha queste caratteristiche, leggi la notizia con prudenza.
Fai attenzione alle foto: le notizie false spesso contengono immagini e video ritoccati. A volte le immagini potrebbero essere autentiche, ma prese fuori contesto. Puoi fare una ricerca dell’immagine o della foto per verificarne l’origine.
Controlla le date: le date degli avvenimenti contenuti nelle notizie false potrebbero essere errate e la loro cronologia potrebbe non avere senso.
Verifica le testimonianze: controlla le fonti dell’autore per assicurarti che siano attendibili. La mancanza di prove o il riferimento a esperti di cui non viene fatto il nome potrebbe indicare che la notizia è falsa.
Controlla se altre fonti hanno riportato la stessa notizia: se gli stessi avvenimenti non vengono riportati da nessun’altra fonte, la notizia potrebbe essere falsa. Se la notizia viene proposta da fonti che ritieni attendibili, è più probabile che sia vera.
La notizia potrebbe essere uno scherzo: a volte può essere difficile distinguere le notizie false da quelle satiriche o scritte per divertire. Controlla se la fonte è nota per le sue parodie e se i dettagli e il tono della notizia ne rivelano lo scopo umoristico.
Alcune notizie sono intenzionalmente false: usa le tue capacità critiche quando leggi le notizie online e condividile solo se non hai dubbi sulla loro veridicità.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*