L’istituto di ricerca Winpoll sta testando le intenzioni e gli umori dei cittadini che andranno al voto per le regionali in primavera.
In Lombardia, è la rilevazione effettuata e pubblicata sul sito del governo sondaggipoliticoelettorali.it, Maroni è dieci punti avanti allo sfidante del centrosinistra Giorgio Gori (44% vs 34). Per la Lombardia, quindi, è stata testata l’intenzione di voto.
Per il Molise, il sondaggio realizzato – e inviato alle redazioni dall’istituto di ricerca diretto da Federico Benini (fra le altre cose è consigliere comunale del Pd a Verona) – si occupa solo del presidente in carica Paolo Frattura. Meglio, del gradimento sul suo operato e quindi dell’intenzione o meno di ridargli fiducia. E, dalle mille interviste realizzate nel periodo fra il 20 dicembre e il 3 gennaio, viene fuori che il 24% di chi ha votato Frattura nel 2013 lo rivoterebbe. Molto severo il giudizio sull’operato del suo governo: il 70% esprime un giudizio negativo. Il 17%, dato su base regionale, valuta invece positivamente l’azione della sua giunta durante i cinque anni di mandato.
Anche per quanto riguarda la fiducia emergono, dal sondaggio Winpoll – di cui l’istituto risulta anche committente – risultati negativi. Il 15% ha dichiarato di aver fiducia in Frattura, mentre il 74% di avere poco o per nulla fiducia. Il dato sulla fiducia, la società lo ha analizzato – e suddiviso poi i risultati – per provincia (Campobasso e Isernia), fasce di età, genere e elettorato (elettori di Federico, di Frattura e di Iorio nel 2013). Il 28% di chi cinque anni fa scelse Frattura ha dichiarato di avere molta o abbastanza fiducia in lui. Le interviste completate, come già indicato, sono mille su 4641 persone contattate. I rifiuti sono stati 3621.
Un dato, questo, evidenziato dalla segretaria del Pd Micaela Fanelli a commento della diffusione del sondaggio. «In queste settimane imperversano a livello nazionale e locale i sondaggi, spesso usati ad arte. Proprio nel momento in cui sono più utili a una parte politica, ad orologeria vengono diffusi. Guarda caso, dopo i buoni risultati ottenuti in rilevazioni riguardanti il gradimento nei social (mercoledì la pubblicazione della ricerca di Demoskopika che vede Frattura ottavo fra i governatori, ndr), ne appaiono altre che danno numeri esattamente opposti. Non è facile per i cittadini distinguere e riconoscere informazioni significative da altre che non lo sono. Mi chiedo, ad esempio, se risponde solo un cittadino su cinque, il dato finale è davvero oggettivo e rappresentativo?». Conclude rilanciando l’appello di Mattarella a un confronto elettorale corretto.

Un Commento

  1. Michele Rocco scrive:

    Voui vedere che sono tutti quelli che andranno a votare….

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*