Dalla recente pubblicazione relativa alla graduatoria dei beneficiari delle borse di studio degli studenti Unimol emerge che più del 18% degli aventi diritto non percepirà il sussidio economico. In particolare, 126 studenti su 682 aventi diritto risultano idonei non beneficiari.

Rifondazione Comunista non ci sta e attacca: “In pratica tali studenti, pur essendo idonei in base a requisiti di reddito e di merito, non percepiranno la borsa a causa dell’inadeguato finanziamento all’Esu (Ente per il diritto allo studio universitario) da parte della Regione Molise. Continuiamo a constatare che la tutela del diritto allo studio, nonostante la recente approvazione della relativa nuova legge regionale, è condizionata da un’insufficienza di fondi che, unitamente al disinteresse di Consiglio regionale e Giunta Frattura, determina forti disagi e difficoltà a studenti cui la collettività ha invece il dovere di garantire la possibilità di iniziare e completare il proprio percorso accademico. Sia l’allora governo regionale Iorio che l’attuale Frattura non hanno investito nella formazione degli studenti bravi e meritevoli ma privi di mezzi, pertanto è evidente la scarsa sensibilità al tema”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*