Ancora una rapina a San Salvo. Mentre sono ancora in corso le indagini per risalire all’autore del colpo all’ufficio postale di San Salvo Marina, ad essere rapinato è toccato al supermercato Lidl di via Ripalta. Un episodio che si aggiunge al lungo elenco di azioni criminose messe a segno nel corso del 2011 in città. Il rapinatore è entrato in azione mercoledì pomeriggio, attorno alle 16.30. Ha approfittato di un cliente che usciva dalle porte scorrevoli per entrare dall’ingresso vicino alle casse. Si è diretto verso l’unica cassa aperta, con il volto coperto parzialmente da un foulard. Ha minacciato la cassiera con un taglierino. Nella foga ha cercato di aprire lui stesso il cassetto dove sono contenuti i soldi. Così facendo si è procurato un taglio alla mano con il suo stesso taglierino, sporcando di sangue tutto intorno. Alla fine è stata la cassiera ad aprire il cassetto e consegnarli i soldi contenuti all’interno, poche centinaia di euro. Infatti, l’orario in cui è entrato in azione, è a ridosso del cambio turno. E’ probabile, quindi, che il rapinatore non abbia pianificato il colpo ma sia entrato in azione d’impulso. I clienti del supermercato erano ancora sotto shock quando hanno visto l’uomo, un italiano sulla quarantina di corporatura robusta, correre fuori dal supermercato e scappare via sulla macchina che aveva lasciato a motore acceso vicino all’ingresso. Allertati dal personale del Lidl sono giunti sul posto i carabinieri della stazione di San Salvo, che hanno poi raccolto le testimonianze in cerca di elementi utili per trovare l’autore dell’ennesima rapina avvenuta a San Salvo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*