Bel colpo da parte della Guardia di Finanza, che ha tolto dal mercato una ingente partita carnascialesca priva degli idonei requisiti per poter stare in vendita regolarmente. Le Fiamme Gialle del comando provinciale di Campobasso in concomitanza con le celebrazioni del Carnevale, hanno ulteriormente intensificato i controlli a tutela del mercato e dei consumatori, sequestrando oltre 11mila articoli illegali presso una rivendita al dettaglio di Termoli con le lanterne rosse. Si tratta, in particolare, di numerosi prodotti riconducibili a maschere, costumi, accessori e gadget vari, privi dei requisiti di sicurezza essenziali, previsti dalla normativa comunitaria e nazionale. Le merci in sequestro, principalmente destinate ai bambini, sono risultate carenti, ed in alcuni casi assolutamente prive, delle specifiche avvertenze sulla sicurezza dei giocattoli che impongono, oltre alla marcatura di conformità CE, anche l’indicazione delle generalità del produttore o dell’importatore, delle fasce d’età a cui il prodotto è destinato, nonché delle precauzioni ed istruzioni d’uso. Al termine delle attività il titolare dell’azienda è stato segnalato alle autorità amministrative per le irregolarità riscontrate in tema di “Sicurezza prodotti” di cui al D.Lgs. nr. 206/2005. Particolarmente insidiosa la commercializzazione di questi beni, sia perché sono destinati all’uso dei più piccoli, sia per la contestuale alterazione delle regole in tema di leale concorrenza: difatti, la scarsa qualità degli articoli consente di praticare prezzi nettamente inferiori, a discapito del mercato regolare nonché della sicurezza del consumatore. Nel 2017, gli interventi condotti dai Finanzieri del Comando Provinciale di Campobasso nello specifico comparto operativo, sono stati 31, per un totale di 16 sequestri amministrativi e 15 denunce alla competente Procura della Repubblica; sotto sequestro circa 40mila prodotti fuorilegge, nei settori relativi alla sicurezza, alla contraffazione, ed alla tutela del made in Italy.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*