La Digos di Benevento sta indagando sul ritrovamento di una bambola, sulla quale era attaccata una fotografia di Nunzia De Girolamo, lungo la recinzione della casa di famiglia dell’ex ministro di Forza Italia. Il ritrovamento è avvenuto una settimana fa a San Nicola Manfredi, dove vive la famiglia, e ora gli investigatori vogliono accertare se si tratti di uno scherzo o di un atto intimidatorio. Accanto alla bambola non c’era alcun messaggio.
Già due anni fa, Nunzia De Girolamo – attualmente commissario degli azzurri in Molise – era stata oggetto di un atto intimidatorio: le furono recapitati due bossoli in un plico consegnato presso l’abitazione di Roma. Sulla vicenda – riferisce l’Ansa – l’ex ministra non vuole commentare, lasciando trapelare la preoccupazione per i suoi familiari che vivono nell’abitazione di San Nicola Manfredi.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*