I colori rossoblù de La Molisana s’intrecciano con quelli del Campobasso calcio. Ieri mattina la visita in azienda da parte della squadra e della dirigenza. Un momento particolarmente gradito dagli ospiti che hanno avuto la possibilità di vedere dal vivo la realtà imprenditoriale che per la stagione in corso è il loro sponsor. L’accoglienza da parte dell’amministratore delegato, Giuseppe Ferro, e del direttore marketing, Rossella Ferro, che ha colto l’occasione per illustrare la nascita del pastificio fino all’acquisto, nel marzo 2011, della famiglia Ferro.
È seguito il giro in produzione che ha riscosso grande interesse. È stato Flavio Ferro, direttore di stabilimento, a condurre il gruppo nell’affascinante ‘cuore’ della fabbrica e a spiegare i diversi passaggi che la semola – proveniente dal molino – effettua prima di diventare pasta ed arrivare nei piatti a tavola.
Intanto il Campobasso deve dimostrare anche sul campo… di che pasta è fatto. Oggi la squadra partirà alla volta delle Marche per affrontare in trasferta il Fabriano Cerreto, team che si è ulteriormente rafforzato e che proprio ieri ha tesserato il centrocampista classe 1995 Giovanni Fenati, ex Massese, e il difensore Gabriele Fumanti, classe 1998, proveniente dal Gubbio.
Per quel che concerne il Campobasso, il tecnico Foglia Manzillo vuole ripartire dall’undici che ha steso il Monticelli e che ha offerto la migliore perfomance stagione. L’unica novità potrebbe essere l’inserimento di Bolzan nell’undici titolare. Ieri è stato provato tra i possibili titolari. I motivi potrebbero essere due: o una sostituzione di Capozzi che non è al top, o una scelta tecnica con esclusione iniziale di Benvenga. Tutto dipenderà da dove posizionare il quinto under, decisione che verrà però presa solo dopo la rifinitura di stamattina. Sulla destra potrebbe esserci il rientro di Ribeiro Salim dall’inizio. In avanti Augustus Kargbo non è al top, ma così come la settimana scorsa – quando peraltro è stato decisivo – dovrebbe partire dall’inizio.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*