Raffiche vicine ai 70 km/h in città, pioggia battente da 36 millimetri all’ora e a Petacciato e Montenero pure peggio. Questa la mattinata da incubo vissuta ieri sulla costa molisana, dove l’ondata di maltempo che ha spazzato tutto il litorale Adriatico (devastando la costa marchigiana 24 ore prima) ha provocato fenomeni meteo estremi, come una batteria di trombe d’aria, fortunatamente rimaste al largo, ma la tempesta causata dalla perturbazione ha comunque messo in ginocchio la costa.

L’articolo completo è disponibile sull’edizione di Primo Piano Molise oggi in edicola.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.