Contagi attivi abbondantemente sotto quota 4mila: sono 3.595 quelli conteggiati nel bollettino diramato ieri dall’azienda sanitaria regionale. Le diagnosi emerse all’esito della refertazione di 1.051 tamponi (fra molecolari e antigenici) sono 124. Il tasso di positività è all’11,8%. Numeri a due cifre solo a Campobasso (23), Isernia (15) e Termoli (11).
Al Cardarelli si è registrato un nuovo decesso. Un 70enne di Frosolone si è spento nel reparto di malattie infettive, le vittime sono ora 630. Nello stesso reparto è stato trasferito un paziente di Circello. Restano quindi 10 gli ospedalizzati: 8 in infettive e 2 in terapia intensiva.
I guariti aumentano a 61.498. Tra i 552 comunicati ieri, 49 a Campobasso, 18 a Cercemaggiore, 15 a Isernia, 22 a Larino, 11 a Portocannone, 14 a Riccia, 19 a Ripalimosani, 20 a Rotello, 15 a San Martino in Pensilis, 18 a Santa Croce di Magliano, 13 a Sepino, 111 a Termoli e 12 a Vinchiaturo.
Il monitoraggio settimanale
Continua la discesa dell’incidenza settimanale che si attesta a 207 casi ogni 100mila abitanti (contro 261 della precedente rilevazione). Giù anche l’indice Rt che scende a 0,82 (rispetto a 0,86). Per quanto riguarda l’occupazione dei letti, diminuisce nelle terapie intensive, a livello nazionale il tasso è al 2,3% rispetto al 2,6% di sette giorni fa, e pure in area medica (7,1% rispetto al 9% della scorsa settimana). Sono i dati principali del monitoraggio Covid dall’Iss.
In Molise l’incidenza è a 206,3 contro 281,7 di sette giorni fa. L’indice di trasmissibilità Rt è a 0,83. Il tasso di occupazione dei posti in area medica è al 4,5%, in rianimazione è del 5,1%.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.