Il docu-film ‘Age is Just a Bingo Number’ di Simona Palladino riceve il premio al merito “Pietro Corsi” dall’amministrazione comunale di Casacalenda. Il premio letterario, dedicato alla memoria di Pietro Corsi, scrittore molisano, nato a Casacalenda nel 1937 e vissuto tra la California e Messico, è destinato a prodotti culturali di autori molisani che trattano argomenti come il viaggio, fenomeno migratorio, e lavoro. In linea con i temi cari allo scrittore Pietro Corsi, il docu-film ‘Age is Just a Bingo Number’ diretto da Simona Palladino, vincitore dell’edizione 2019, da voce ad una comunità di Italiani, prevalentemente emigrati nel secondo dopoguerra e attualmente residenti in Newcastle upon Tyne, UK. Il documentario fa luce sul tema dell’identita in una popolazione migrante, sull’attaccamento ai luoghi di origine, sul bisogno di appartenenza e su alcune problematiche legate all’invecchiare in un contesto di migrazione. Il documentario e frutto di un percorso di ricerca etnografica di Simona Palladino ed stato finanziato da Engage FMS, Univerisity’s Institute for Creative Art Practices e [email protected] della Newcastle University. La premiazione, e a seguire la proiezione del docu-film, avverrà oggi, 3 agosto (data di nascita dello scrittore) presso la Sala Consiliare di Casacalenda, ore 21.30, con la presenza della sindaca Sabrina Lallitto, ingegner Antonio Vincelli, Rosa Marcogliese per Koiné e Simona Palladino (regista). «Sono onoratissima di ricevere questo premio» – ci spiega Simona, che di recente conseguito il titolo di dottore di Ricerca presso l’Università di Newcastle, UK ed e un Psicologa iscritta all’albo della Regione Molise – mi sento investita del ruolo di preservare la memoria dello scrittore Pietro Corsi e grazie a questo riconoscimento, maggiormente incentivata a perseverare nei miei obiettivi di ricerca sociale e documentarista. Come lui, io sono fortemente legata al mio Molise, e sono fiera di abbracciare i suoi interessi letterari nel corso del mio cammino. Ringrazio di cuore l’amministrazione comunale di Casacalenda ed in particolare modo la sindaca Sabrina Lallitto e l’Ingegner Vincelli per aver creduto in me e avermi concesso questa opportunità. Perché ritengo che non ci sia nulla di più bello che trasferire i propri interessi a qualcun altro. Sento che in questo modo si e instaurato un incontro generazionale tra lo scrittore Pietro Corsi e me, anche se non ho mai avuto il piacere di incontralo di persona, ma solo metaforicamente, grazie a questo premio. Mi auguro che nel futuro il premio Pietro Corsi possa essere destinato ad altrettanti validi giovani autori Molisani. Grazie a ciò la sua biografia resterà nella memoria collettiva di Casacalenda e del Molise, ed e solo cosi che alcuni uomini possono non morire mai».
Simona ha dedicato al fenomeno migratorio di Italiani nel mondo riflessioni più acute, celebrando anche la sua recente pubblicazione su una rivista scientifica internazionale di eccezione: Journal of Aging Studies, Elsevier. Il suo articolo, in open access solo per qualche giorno ancora, e disponibile sul sito: https://authors.elsevier.com/a/1ZL5c3AT7iIUed
Precedentemente il documentario e stato selezionato da Prisma Film Festival di Roma, e giudicato semi-finalista per l’International Film Festival Fest-Pro, Russia. Ulteriori proiezioni del docufilm in Molise avverranno il giorno 2 agosto ore 20:30, Pietracatella e 3 Agosto, ore 18 Gildone. In entrambi gli appuntamenti Simona incontrerà le comunità di molisani emigrati nel mondo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.