Si continua a sottolineare, e da più parti, che occorre dire più “sì” alla scienza, alla ricerca, alla cultura. Le Istituzioni didattiche, in particolare quelle di alta formazione culturale ed universitaria, tra le diverse scale di priorità hanno quella di concorrere, insieme, a rilanciare, sostenere e favorire la creatività dei giovani, valorizzandone il talento e la personalità nell’alveo di una dimensione culturale e scientifica sempre più europea ed internazionale. Questo il quadro prospettico in cui si inserisce Sostenibilità e cambiamento, la prima conferenza dei Dottorati di Ricerca dell’Università degli Studi del Molise. Oltreché i docenti coordinatori dei singoli dottorati, saranno i giovani dottorandi i protagonisti della conferenza, saranno loro direttamente a presentare le loro attività di ricerca, di analisi e di studi, saranno loro a relazionare su tematiche che spazieranno dall’Innovazione e Gestione delle Risorse Pubbliche, alle Tecnologie e Biotecnologie Agrarie, dalle Scienze, Tecnologie e Biotecnologie per la Sostenibilità, alle Bioscienze e Territorio, alla Medicina Traslazionale e Clinica. Tutto ciò non poteva che essere trasferito e testimoniato da una illustre presenza alla giornata: ospite d’onore Francesco Sabatini, Presidente Onorario dell’Accademia della Crusca e Professore Emerito di Linguistica italiana dell’Università degli Studi Roma Tre.

“La lingua italiana e le scienze, oggi” la sua Lectio inauguralis. Ma l’imperdibile occasione di avere all’UniMol il prof. Sabatini si concretizzerà, ancor più, con una serie di incontri e lezioni che egli stesso rivolgerà ai professori universitari e del mondo scolastico, ai ricercatori, ai dottorandi e agli studenti. Conosciuto dal pubblico televisivo per la sua capacità divulgativa, affronterà temi diversi, spaziando, dalla comunità scientifica alla scuola, dalle parole di scienziati ai modi di apprendere le strutture grammaticali della lingua italiana.

Dopo aver aperto, mercoledì 14 dicembre, la I Conferenza dei Dottorati di Ricerca, nello stesso giorno, alle ore 16.30, incontrerà gli insegnanti di italiano delle scuole di ogni ordine e grado al seminario sulle Nuove frontiere della grammatica scolastica.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*