Importante opportunità per le piccole e medie imprese che operano nel settore dei preziosi della Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna.
L’Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nell’ambito del Piano export Sud 2, organizza la partecipazione alla International Jewellery Tokyo presso il ‘Tokyo Big Sight’ dal 23 al 26 gennaio 2019.
L’obiettivo è favorire il business tra le aziende italiane delle otto regioni del Piano, puntando alla valorizzazione dei segmenti di eccellenza del Made in Italy, oreficeria, coralli, cammei, gioielleria, mediante un’operazione di marketing intelligente sul mercato giapponese che rappresenta il punto di riferimento per buyer e operatori di tutta l’area dell’Asia/Pacifico.
Per ciascuna azienda produttrice di gioielli, all’interno di un open space di circa 300 metri quadri, sono previste postazioni di lavoro attrezzate.
L’Ice sarà presente con uno spazio informativo che fornirà assistenza e informazioni. Sono a carico delle aziende partecipanti le spese di assicurazione, trasporto e movimentazione del campionario, le spese relative al viaggio e alloggio del personale presente in fiera e ogni altro servizio non compreso nel programma dell’iniziativa.
Le aziende interessate possono inviare la scheda di adesione compilata e sottoscritta e il Regolamento generale per la partecipazione alle iniziative Ice, anch’esso firmato, via Pec all’indirizzo [email protected]
«Prosegue con l’Ice – fa notare il presidente Toma – un rapporto proficuo di collaborazione, dopo il primo incontro che abbiamo avuto a Roma, lo scorso mese di luglio, con i responsabili dell’Istituto. Siamo in attesa della documentazione necessaria che l’Ice sta predisponendo per la sottoscrizione del Protocollo d’intesa, operazione che dovrebbe avvenire nel prossimo mese di settembre.
Sempre nel mese di settembre – prosegue Toma – esattamente nei giorni 24 e 25, voglio ricordare che è previsto a Termoli un workshop sull’agroalimentare, riservato alle aziende di Molise, Abruzzo e Sardegna, che vedrà la partecipazione di una ventina di buyer internazionali provenienti da Europa centro-orientale, Regno Unito e Medio Oriente.
Ribadiamo – chiosa il governatore – quello che è il nostro obiettivo primario: puntare all’aumento delle esportazioni e al consolidamento del rapporto delle nostre imprese con l’estero mediante la trasformazione delle aziende potenzialmente esportatrici in esportatori abituali. L’appuntamento di Tokyo va in questa direzione e mi auguro che anche il Molise possa essere presente».
L’assessore Vincenzo Cotugno afferma che «il governo nazionale, attraverso l’Ice favorisce il consolidamento e lo sviluppo economico-commerciale delle nostre imprese sui mercati esteri. A noi il compito di attuare una forte azione politico-amministrativa attraverso la quale il Molise venga coinvolto in ogni progetto o evento che favorisca la crescita occupazionale e l’incremento commerciale e imprenditoriale regionale. Il Molise vuole fare la sua parte da protagonista, partendo dalle proprie eccellenze e valorizzando le proprie peculiarità.
Sinergia, lavoro e passione per la nostra regione – conclude Cotugno – ci permetteranno di raggiungere sempre nuovi obiettivi».

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.