Via libera dal Parlamento europeo al “digital Covid certificate”. Il documento approvato con 546 sì e 93 contrari (51 gli astenuti) passa al Consiglio Ue per l’adozione formale e poi sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione. Entrerà in vigore il 1 luglio e lo resterà per i successivi 12 mesi.
Il green pass europeo sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali (l’ente che vaccina, l’ospedale dove ci è curati o il laboratorio che ha effettuato il tampone) e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo con un codice Qr. In sostanza attesterà che una persona è stata vaccinata contro il SarsCov2 o ha effettuato un test recente con esito negativo o, ancora, che è guarita dall’infezione.

L’articolo completo è disponibile sull’edizione di Primo Piano Molise oggi in edicola.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.