Le mani del Covid si allungano sulla sanità molisana. Ore difficili quelle che si stanno vivendo al Cardarelli di Campobasso e al Neuromed di Pozzilli. E solo l’altro ieri è stata riscontrata la positività di due ricoverati e un dipendente anche alla Gea di Isernia.
La situazione più estesa, per ora, all’ospedale regionale dove sono già nove i dipendenti – infermieri e un anestesista in servizio cui si aggiunge un medico andato in pensione – risultati positivi al Sars-Cov2. Questi i numeri ufficializzati ieri dall’Asrem. Il dg Florenzano non esclude che altri positivi siano stati individuati nei giorni scorsi (articolo in pagina) nelle dichiarazioni rese ieri al tg di Teleregione. Assicura però che l’azienda segue procedure che le permettono di intervenire tempestivamente.
La maggior parte dei contagiati lavora al blocco operatorio. Per gli infermieri della rianimazione in arrivo da subito il turno da 12 ore, che nel reparto Covid è ancora utilizzato. Per ottimizzare le risorse assottigliate dal contagio e contenere al massimo il rischio di ulteriori casi. Per i medici la coperta era già cortissima, ieri sono stati pre allertati i colleghi del Veneziale per un supporto al reparto di Campobasso, strategico nella cura del coronavirus anche se per adesso fortunatamente vuoto, che potrebbe doversi concretizzare nelle prossime ore.
I numeri di ieri registrano il record di tamponi processati in regione (904) come in Italia (152.196), dove è anche record assoluto di contagi: oltre 7.300, mai così anche nei mesi di marzo e aprile.
Tornando al Molise, i nuovi positivi sono a Campobasso (3), Bojano (3), Castelpetroso (4), Cerro al Volturno (2), Forlì del Sannio (1), Isernia (6), Larino (1), Macchiagodena (1), Oratino (1), Pozzilli (2), Rionero Sannitico (1), Sesto Campano (1), Venafro (1), Toro (1), Sant’Agapito (1) e Sant’Elia a Pianisi (1). In totale sono 30. E il conto degli attualmente positivi sale a 256: 132 in provincia di Isernia e 123 in quella di Campobasso, oltre a una persona di fuori regione.
Al Cardarelli i ricoveri scendono a 7: una persona di Oratino già positiva vi è stata portata ieri, ma in tre sono stati dimessi e sono guariti.
Complessivamente ieri si sono registrati quattro guariti, in totale ora sono 561.
Assistiti al domicilio sono in 249. Infine i soggetti in isolamento sono 372.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.