I recenti episodi, non ultima la vicenda di cronaca che vede protagonisti il governatore Toma, il suo collaboratore Tiberio e due giovani sui cui sono in corso gli accertamenti della Polizia, hanno riacceso i riflettori su una questione che a Campobasso si trascina da due anni.
Il sistema di videosorveglianza è in funzione ma soprattutto, così come è stato pensato e progettato, è utile alle indagini?

L’articolo completo è disponibile sull’edizione di Primo Piano Molise oggi in edicola.

Un Commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.